DEPRESSIONE DA RIENTRO? QUALCHE SUGGERIMENTO PER AFFRONTARE AL MEGLIO IL RITORNO ALLA QUOTIDIANITÀ

di Andrea Colonna Cottini


Lo stress da rientro non è una vera e propria patologia ma si tratta di una condizione di disagio, spossatezza e “depressione” che sopraggiunge dopo periodi di riposo e relax, soprattutto se prolungati.


Quali sono i sintomi dello stress da rientro?


I sintomi più frequenti sono ansia, insonnia, nervosismo, spossatezza e leggera “depressione”. Spesso è difficile concentrarsi, ci si sente sopraffatti dai compiti incombenti e schiacciati dal senso di responsabilità. Si tratta dunque di uno stato di malessere generale che può essere accompagnato da mancanza di appetito, irritabilità e sbalzi d’umore repentini.


Come si può evitare lo stress da rientro?


Ecco qualche suggerimento per un sereno rientro al lavoro:

  • Dormire il più possibile e bene. Sarebbe bene evitare di modificare in modo repentino il numero di ore passate a letto e riabituarsi gradualmente ai ritmi sonno-veglia del periodo lavorativo. Un bagno caldo o una tisana possono aiutare nei casi di insonnia.
  • Abituarsi con gradualità. È buona abitudine rientrare dalle vacanze almeno 1 giorno prima della fine delle ferie per poter riprendere i ritmi e le abitudini cittadine ed evitare un impatto troppo brusco.
  • Fare movimento. Fare attività fisica aiuta a diminuire lo stress e a riposare meglio.
  • Seguire un’alimentazione corretta. Il cervello ha bisogno soprattutto di zuccheri, ben vengano i carboidrati semplici (miele, confetture, frutta) e quelli complessi (pane, pasta, riso e cereali). L’importante è non esagerare.
  • Essere ottimisti. Fare pensieri positivi aiuta ad affrontare le giornate con più serenità e a spostare l’attenzione dai problemi e dagli impegni.
  • Fare delle pause. Prendersi delle pause di almeno 15 minuti ogni due ore per riattivare la circolazione e riposare gli occhi.
  • Niente tecnologia a letto. Non è bene tenere in camera da letto computer, cellulare e televisione, perché l’utilizzo di questi dispositivi potrebbe disturbare il sonno.
  • Tornare al lavoro con gradualità. Se possibile, sarebbe bene riprendere il lavoro con gradualità.
  • Concedersi un weekend di relax. Dedicare il fine settimana al relax come se le vacanze non fossero ancora finite è una buona abitudine per ricaricarsi e iniziare al meglio la nuova settimana.